NUOVO CORSO PROGRAMMATO PER I PROSSIMI MESI: ANIMATORE SOCIALE

ANIMATORE SOCIALE

Condividi:

L’Animatore Sociale, figura fondamentale in ambito Socio educativo

L’Animatore Sociale è una figura che svolge, nell’ambito dei servizi socio educativi e culturali, attività finalizzate allo sviluppo delle potenzialità delle persone o dei gruppi, nonchè alla promozione di processi di inserimento, partecipazione sociale e di prevenzione del disagio.

Può operare con diverse tipologie di utenti come disabili, anziani, minori, persone con disagio psichico od in altra situazione di svantaggio; per ognuna di esse, l’animatore sociale ha un metodo e un approccio differente; ciò lo rende una figura ampiamente versatile e richiesta. 

 

Di cosa si occupa:

L’animatore sociale si occupa di organizzare, promuovere e gestire attività che hanno come scopo lo sviluppo delle potenzialità della persona tramite attività di carattere educativo, culturale e ricreativo. La progettazione del lavoro dell’animatore sociale include attività di partecipazione sociale atte a prevedere fenomeni come la marginalità e l’isolamento.

 

Che cosa fa:

L’animatore sociale analizza i bisogni specifici della persona, in base ai target di utenza, e definisce la logica dell’intervento di animazione, individuando i processi, le tecniche di comunicazione più adatte e realizzando progetti di animazione sociale, educativa e ludico-culturale.

 

Sbocchi occupazionali:

L’animatore sociale, approvato con Determina della Regione Lazio n°G18568 del 24 dicembre 2019, trova impiego in enti pubblici e privati, quali:

•             strutture residenziali e territoriali per anziani, come case di riposo, centri diurni;

•             servizi domiciliari di assistenza e socializzazione;

•             servizi per l’infanzia e l’adolescenza, come centri diurni, centri ricreativi, comunità per minori, ludoteche;

•             servizi per persone con disabilità psichiatriche;

•             attività di animazione di strada;

•             programmi di prevenzione primaria nel campo delle tossicodipendenze;

•             servizi destinati agli adulti con disabilità fisica o psichica.

 

Requisiti obbligatori

·        Titolo di studio: diploma di scuola secondaria superiore.

·        Conoscenza linguistica: per i cittadini stranieri, è indispensabile la conoscenza della lingua italiana almeno al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue, restando obbligatorio lo svolgimento delle specifiche prove valutative in sede di selezione, ove il candidato già non disponga di attestazione di valore equivalente.

·        Permesso di soggiorno per cittadini extracomunitari: i cittadini extracomunitari devono disporre di regolare permesso di soggiorno, valido per l’intera durata del percorso o dimostrazione della attesa di rinnovo, documentata dall’avvenuta presentazione della domanda di rinnovo del titolo di soggiorno.

 

Per ulteriori informazioni

contattaci agli indirizzi mail: zuccarello@essemme.vt.it – murreli@essemme.vt.it o chiamaci ai numeri 0761304912 – 3285905374 – 3395959007.