Privacy per piccole imprese e studi professionali

Gli Studi professionali sono chiamati ad adeguarsi al GDPR (Privacy), anche per conto delle PMI per le quali gestiscono dati personali.

Criticità e Passi da compiere:

A partire da maggio, il nuovo regolamento in materia di privacy dovrà essere implementato in ogni realtà che si trovi a gestire dati relativi ai cittadini dell’Unione Europea, in qualsiasi Paese si trovi l’organizzazione in questione.

Il rischio per chi non si dovesse mettere in regola è quanto mai concreto: l’inosservanza delle norme porta con sé sanzioni significative, che possono arrivare fino al 4% del fatturato globale annuale complessivo.

professionisti italiani, compresi quelli che operano per conto di PMI trattando quotidianamente dati personali riferiti a lavoratoriclienti fornitori, dovranno infatti fare i conti con questa nuova disciplina, perché saranno ritenuti responsabili della riservatezza dei dati che gestiscono. In particolar modo per quelle realtà che hanno a che fare con dati sensibili – si pensi agli studi di commercialisti e fiscalisti.

Come possono dunque affrontare al meglio una normativa così complessa gli studi professionali, che con le loro dimensioni difficilmente potranno individuare al loro interno le competenze necessarie?

Affidarsi a un partner competente, in questo senso, può aiutare uno studio professionale ad affrontare con successo il GDPR.

Per questo motivo Essemme Soc Coop vi invita a contattarci al fine di analizzare come possiamo esservi d’aiuto.

Potete contattarci allo 0761 – 304912 per ricevere ulteriori informazioni